Home

Raimondo di Sangro Principe di San Severo

Il Rito Egizio Tradizionale, rappresenta nel panorama Massonico Mediterraneo un unicum, poiché trasmette ininterrottamente dal 1728 i suoi Saperi Iniziatici.

Napoli sin dall’antichità ha custodito e trasmesso Tradizioni Ermetiche, che nei secoli si sono stratificate ed accresciute, nel loro profondo fascino e mistero.

Grande protagonista di questa meravigliosa avventura esoterica è il Principe di San Severo Don Raimondo di Sangro, ad oggi a distanza di circa tre secoli, ancora fra i personaggi più influenti  del pensiero alchemico ed ermetico dell’Occidente.

Fu lui, che in seno alla Loggia Perfetta Unione all’Oriente di Napoli (prima Loggia Massonica installata in Italia ed assolutamente Regolare) 1, da lui governata sin dal 1744 in qualità di Venerabile Maestro 2, creò il 10 dicembre del 1747 un nucleo interno di Fratelli Adepti 3, molto innanzi sul Cammino di Luce 4.

Volle selezionarli fra gli esponenti di maggiore spicco delle più antiche e blasonate Famiglie del Regno, che ornavano le Colonne della sua esclusiva Officina, uniti tutti dall’amore e la conoscenza della Santa Scienza. A questo Simposio ristretto, diede il nome di Rosa d’Ordine Magno  5, il quale divenne il nucleo fondante del nascente Rito Egizio Tradizionale 6 7. Al suo interno si custodiranno e trasmetteranno sino ai Nostri Giorni, per mezzo del Sistema Ermetico denominato Scala di Napoli, gli Arcana Arcanorum, apice degli Insegnamenti operativi, custoditi e trasmessi nei Secoli, nell’ininterrotta Catena Iniziatica dei Gran Maestri e Sovrani Gran Hyerophanti Generali  (fra i quali Pasquale de Servis, Giustiniano Lebano, Luigi Petriccione, Peppino Costa). Il Governo del Rito si tramandò dal Principe di San Severo, a suo Figlio Don Vincenzo, a seguire nell’antichissima Famiglia dei d’Aquino e poi fra molti esponenti della Casa Reale di Borbone ed altri maggiorenti di antichissimi Casati fino ai nostri giorni, annoverando nelle sue fila, fra i maggiori Ermetisti dell’Occidente 8.

© Collezione Privata del Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli®

SIGILLI Originali e Ceralacca antica del Rito Egizio Tradizionale

 

Ad oggi il RITO EGIZIO TRADIZIONALE SOVRANO GRAN SANTUARIO DI HELIOPOLIS SEDENTE IN NAPOLI® , è la Comunione Massonica più antica in Italia e l’unica che non ha mai sospeso i suoi Architettonici Lavori, né durante la Caduta del Regno delle Due Sicilie 9 e tantomeno nel periodo delle leggi liberticide e totalitarie del ventennio 10, in quanto lavorando su piani Sottili e noveri molto riservati, riuscì a mantenere la Fiaccola accesa, senza clamori.

 
 
© Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli 2018.


Note

  1. Al musicista Francesco Xaverio Geminiani primo italiano ad aderire ad una Loggia Massonica ”speculativa”, che già aveva vissuto e svolto la sua attività artistica a Napoli, fu affidata dal Gran Maestro della Premier Grand Lodge Lord Henry Hare terzo Barone di Coleraine (1693-1749), unitamente al Fratello George Olivaros la ”Deputation”, per costituire nella Capitale del Regno di Napoli una Loggia Massonica Regolare. Il documento fu siglato d’Ordine del Gran Maestro ad opera del Segretario della Grand Lodge of England Fratello William Reid l’11 Maggio 1728 e conferito ai due Fratelli Italiani il ”22 Maggio 1728, data ufficiale della Nascita della Loggia Perfetta Unione” – Ruggero di Castiglione, La Massoneria delle Due Sicilie “I Fratelli Meridionali del ‘700”, Gangemi Editore – Roma pag.15-16,  ISBN 978897888492.
  2. Ruggiero di Castiglione, Alle Sorgenti della Massoneria – Editrice Atanor Roma 1988, pag.120, ISBN 9788851086350.
  3. In Enciclopedia TRECCANI, Voce: Massoneria, Sub: Cenni Storici al 2° capoverso.
  4. Il San Severo, creò il 10 dicembre del 1747 nel suo Palazzo, un “Cerchio Interno” dal quale prenderanno vita agli Arcana Arcanorum. Archivi Storici del Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli – Edizione Riservata, Napoli 1911 – Ristampa a cura di Domenico Vittorio Ripa Montesano, ISBN 9788894296419.
  5. Il Piedilista annovera maggiorenti delle prime Casate del Regno e molti Aristocratici Massoni, ”unitamente allo Jeronimo del Principe di San Severo. Dati custoditi negli Archivi Storici del Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli – Edizione Riservata Napoli 1911.
  6. Origini del Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli, Edizione Riservata ISBN 9788894296488.
  7. In Enciclopedia TRECCANI, Voce: Massoneria, Sub: Cenni Storici al 2° capoverso.
  8. A Cura del Sovrano Gran Hyerophante Generale e Gran Maestro Fratello Logos, “Rito Egizio Tradizionale – Storia Riti e Miti“- Napoli 7 Luglio 2017 – Ed. Riservata, ISBN 9788894296433.
  9. Oreste Dito, Massoneria, Carboneria ed altre Società Segrete nella storia del Risorgimento italiano – Torino Roma Rpux e Viarengo 1905  pag. 390
  10. Aldo A. Mola, Storia della Massoneria italiana dalle origini ai nostri giorni, Bompiani, Milano, 1992, pag. 746